Arteriopatia Periferica PAD


Tra le più gravi e invalidanti conseguenze del Diabete (ma anche dei Dializzati e dei forti fumatori), è l’arteriopatia periferica chiamata PAD (Peripheral Arterial Disease) che unita alla perdita della sensibilità agli arti (Neuropatia Periferica), determina la loro ulcerazione (Piede Diabetico Ischemico) e la successiva amputazione per infezione, necrosi o gangrena.

Questa complicanza, purtroppo frequente, determina che le persone con Diabete siano 25 volte più soggette a perdere una gamba rispetto a quelle senza diabete. In tutto il mondo, il 70% di tutte le amputazioni delle gambe riguarda le persone con Diabete e questa evenienza è normalmente preceduta da un’ulcera che si sviluppa per carenza di circolazione arteriosa.
Nei paesi sviluppati, una persona ogni 6 con Diabete sviluppa un’ulcera ai piedi durante la sua vita, che in seguito frequentemente si complica dando come esito un’amputazione invalidante.
E' stato calcolato che ogni 20 secondi una gamba viene amputata da qualche parte nel mondo a causa dell’arteriopatia del Diabete chiamata PAD.

Nei paesi sviluppati il costo della cura del piede diabetico assorbe il 15-25% di tutte le risorse sanitarie disponibili per la cura della malattia diabetica in generale.
In alcuni paesi in via di sviluppo è stato stimato che il problema del piede diabetico ischemico può addirittura costare fino al 40% delle risorse disponibili per il trattamento dei soggetti diabetici in generale.
Il messaggio positivo è che oggi più del 90% di tutte le amputazioni correlate al Diabete può essere prevenuta con l’educazione della popolazione diabetica (prevenzione primaria) ma specialmente e soprattutto con le nuove tecniche di rivascolarizzazione non-chirurgica, in grado di combattere efficacemente le conseguenze dell’arteriopatia diabetica (prevenzione secondaria).

Support our Foundation